Un primitivo organismo, un Consorzio per la sistemazione del torrente Cassarate, fu costituito tra gli anni 70 e 90 dell’Ottocento, quando il bisogno di interventi sul territorio, atti a mettere un freno al grave stato di dissesto idrogeologico in cui versava il bacino del fiume Cassarate, raggiunse l’apice. Questo consorzio ha il grande merito di aver dato inizio ad una serie di grandi opere, conclusesi nel corso del Novecento, che hanno gettato le fondamenta per un primo assestamento idrogeologico del territorio (il primo progetto forestale per risanare la valle del Cassarate risale agli anni 1874-1881).

Il Consorzio per la sistemazione del torrente Cassarate cessò la sua attività nel 1918 quando fu assorbito dai consorzi Alto e Basso Cassarate, istituiti ufficialmente nel 1918. L’area di intervento nel bacino del Cassarate si divise così in due settori distinti, corrispondenti alla zona del fondovalle cittadino per il CBC e alle zone montuose per il CAC. Di fatto i neo costituiti consorzi, in quasi 80 anni di attività, continuarono completando le opere forestali ottocentesche e perfezionarono l’efficacia degli interventi forestali.