Il comprensorio consortile interessa un area di 10’899 ha, dei quali 6’027 boschivi, che comprende il bacino del fiume Cassarate, di 75,2 kmq.

Il fiume Cassarate ha origine sul Gazzirola (2’116 m s.l.m. a quota massima) e sul S. Lucio (a 1’550 m s.l.m.), nella parte superiore della Val Colla, e, dopo un percorso di 18,3 km con una pendenza media del 7%, sfocia nel golfo del lago di Lugano (a 271 m s.l.m. quota minima).

L’area percorsa dal Cassarate ha una popolazione di circa 70’000 abitanti. Lugano è l’unico grande agglomerato urbano ticinese attraversato da un corso d’acqua a cielo aperto, che oltretutto nasce e sfocia nella medesima regione. Se in passato il fiume poteva costituire una barriera per città e cittadini, oggi invece, grazie alle importanti opere di rinaturazione degli argini e della foce, rappresenta sempre di più un elemento di congiunzione, un punto di incontro ancora tutto da scoprire in cui si fondono elementi urbani e naturali, un raggio verde-blu nella città.

Nel comprensorio il consorzio è proprietario di 495 ha, dei quali 364 boschivi, situati prevalentemente nelle valli attorno al Monte Bar.

CVC Planimetria comprensorio 2015.pdf