Il Consorzio Valle del Cassarate e golfo di Lugano (CVC), istituito con RG no.1857 del 16 aprile 1997 (Legge sui Consorzi del 21 luglio 1913), ha iniziato la sua attività il 1 luglio 1997, subentrando agli storici consorzi per la sistemazione del torrente Cassarate (della fine dell’Ottocento), Alto e Basso Cassarate (del 1918).

La gestione delle opere realizzate da Comuni, Patriziati e dal consorzio stesso, l’assicurazione del regolare deflusso delle acque naturali nel bacino imbrifero del comprensorio e la prevenzione della formazione di alluvioni, frane e incendi, sono alcuni degli obiettivi principali del consorzio. Tra le opere gestite, che dal 2002 sono catalogate in una banca dati informatizzata, figurano in particolare: 250 ha di piantagioni, 124 camere di trattenuta, 43 vasche, argini e canali, 20 km di strade forestali, un centinaio di briglie, 7 riserve d’acqua antincendio, 6 edifici e 1 monitoraggio. I settori di intervento fondamentali riguardano: rimboschimenti (36%), premunizioni (33%), strade (20%), rifugi, vasche antincendio e altro (11%).

Il Consorzio è attualmente formato da una Delegazione di 6 membri (tra i quali il presidente), in rappresentanza degli enti consorziati, e dall’Assemblea di 20 delegati; la Commissione tecnica, il direttore, il segretariato amministrativo e quello contabile, ne completano l’organizzazione.

Per garantire la sicurezza del territorio e la gestione delle opere, disseminate in 10’899 ha di comprensorio, il CVC dispone di una squadra operativa composta da 3 selvicoltori e due apprendisti.

Nel 2017 il Consorzio ha festeggiato il 20esimo anniversario di fondazione.

 

 

 

 

Guarda il servizio “Il bosco che protegge” – Quotidiano del 01.07.2018